Giovanni Raiteri

Foto Giovanni Raiteri

Giovanni Raiteri, elettricista genovese, ricoprì molti incarichi fiduciari per conto della locale delegazione russa. La sera del 12 agosto 1926, fu arrestato per aver partecipato con altri undici comunisti ad una riunione in una campagna nei pressi di Genova, allo scopo di prendere accordi per intensificare la propaganda di partito. Il 14 giugno 1940, date le contingenze della guerra e ritenuto capace di turbare l’ordine pubblico, fu internato a Manfredonia e poi a Ferramonti. Fu liberato il 27 agosto 1943.