Dante Peretti

Foto Dante Peretti

Dante Peretti, macchinista ferroviario di Bologna, ma residente a Genova, costituì e capitanò nel 1919 un gruppo di giovani “arditi rossi” col compito di marciare all’avanguardia contro le forze armate dello Stato.  Svolse sempre propaganda presso i ferrovieri per guadagnarli alla causa comunista.
Il prefetto di Genova lo propose per l’internamento a seguito di una denuncia che lo accusava di aver chiamato “porcheria” il distintivo del partito nazionale fascista. Peretti fu internato a Manfredonia e, il 13 giugno 1943, a Ferramonti.