Giovanni Baresa

Giovanni Baresa fu commerciante ed acceso comunista di Vodice (Zara). Fu arrestato una prima volta perché svolgeva attività di propaganda tra i giovani del luogo per indurli a raggiungere i partigiani. Il prefetto di Zara lo propose per l'internamento con provvedimento del 3 agosto 1942. Fu internato a Scipione (PR) e, il 12 luglio 1943, a Ferramonti.