Massimo Pio Adolfo Gaetti

Foto Massimo Pio Adolfo Gaetti

Il pensionato antifascista Massimo Pio Adolfo Gaetti, originario di Lama Mocogno (Modena), dimorò dal 1907 a Genova. In stato d’ubriachezza, pronunciò frasi offensive all’indirizzo del capo del governo e per questo fu denunciato e, nel 1933, assegnato al confino di polizia a Ventotene (Latina). La sera del 23 giugno 1942 fu arrestato perché, riferendosi al duce, disse “ Io sono dell’83 e mi vergogno di essere della sua classe e gli vado in c…”; il prefetto di Genova lo propose per l’internamento, fu rinchiuso prima a Manfredonia, poi dal 5 giugno 1943 a Ferramonti.